Partito l’iter per la nomina del nuovo Presidente dell’INRiM

In seguito alla nomina del prof. Massimo Inguscio alla presidenza del CNR, è partito pochi giorni fa l’iter della nomina del nuovo Presidente dell’INRiM. Sul sito del MIUR è stato, infatti, pubblicato l’Avviso di chiamata pubblica con il quale sono invitate ad avanzare la propria candidatura “persone di alta qualificazione scientifica e con pluriennale esperienza nella gestione di enti e istituti complessi sia pubblici sia privati, nazionali e internazionali nel settore della ricerca”.

I candidati dovranno inoltre essere in possesso dei requisiti generali di onorabilità previsti dalla legge e, in particolare, del godimento dei diritti civili e politici, di non aver riportato condanne penali, di non essere stati destituiti o dispensati dal servizio per aver prodotto documenti impropri. Non sono inoltre ammesse le candidature di coloro che hanno già ricoperto, per due mandati, il ruolo di Presidente dell’INRiM.

Le candidature dovranno essere inviate mediante posta elettronica certificata all’indirizzo dgric@postacert.istruzione.it entro le ore 24 del 30 marzo.

Il Comitato di selezione, coordinato da Lamberto Maffei (neurobiologo, Presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei) e composto da Mauro Ferrari (esperto in bioingegneria, Presidente e Amministratore Delegato dello Houston Methodist Research Institute), Fabiola Giannotti (fisica, Direttrice del CERN), Aldo Sandulli (giurista, già Commissario straordinario dell’ASI) e Lucia Votano (fisica, già Direttrice dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN), esaminerà le domande e i requisiti di ammissibilità di ciascun candidato.

Al termine dell’istruttoria, il Comitato proporrà al ministro Giannini una rosa di cinque nominativi per la carica di Presidente tra i quali il Ministro effettuerà la propria scelta.

Non pare fuori luogo porsi la domanda se questo comitato di selezione, composto sicuramente da personalità di assoluto rilievo in altri campi della scienza, abbia le competenze necessarie per selezionare nomi di chiara fama che siano esperti nel campo della metrologia a livello di eccellenza internazionale, quale è quello dell’INRIM, sinora uno dei primi Istituti di metrologia in Europa e nel mondo.

 

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 5 del 10 marzo 2016.

Non sei ancora iscritto? Iscriviti alla nostra newsletter!

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti