COMUNICATO INAF 24 febbraio 2016 E’ ripresa a pieno ritmo l’attività di contrattazione sindacale

Si è tenuta il 24 febbraio 2016 una riunione di contrattazione all’INAF, sede centrale.

Presenti per l’amministrazione il Presidente, Prof. Nichi D’Amico, il Direttore Generale, Dr. Umberto Sacerdote e la dirigente Dr. Valeria Saura.

Presenti, oltre all’ANPRI, le sigle di CGIL, CISL e UIL.

Sono stati firmati importanti accordi che riportano a regime le trattative ferme dalla precedente amministrazione.

  1. ANPRI sottoscrive un protocollo di intesa per la definizione dei: Criteri generali per l’integrazione dei Fondi per il trattamento economico accessorio del personale INAF con le risorse provenienti dall’applicazione dell’art. 19 CCNL 2002-2005.

Nel protocollo si prevede l’istituzione di un fondo finanziato da una percentuale non inferiore al 70% delle quote residue degli Overhead di progetti di ricerca, consulenza e formazione, e/o attività in conto terzi (calcolate al netto dei costi diretti o indiretti oggetto del finanziamento e detratte le spese di progetto non rendicontabili al soggetto erogatore o non previste nel piano originario).

Si stabilisce inoltre che tale fondo sia destinato a finanziare:

 

  1. incremento del fondo di trattamento accessorio dei livello IV-VIII;
  2. finanziamento dell’art. 10 CCNL 2002-2005 (indennità di responsabilità liv. I-III);
  3. incentivazione del personale direttamente e indirettamente coinvolto nei progetti e nelle attività di cui in premessa;
  4. per la costituzione di un fondo di emergenza finalizzato al provvisorio mantenimento in servizio del personale a tempo determinato.

 

Si rimanda ad un disciplinare (da stilare entro aprile 2016) la ripartizione dei fondi tra le voci di cui sopra.

L’ANPRI ritiene positivo che si possa incentivare e valorizzare con questo fondo l’impegno svolto dai suoi ricercatori, tecnologi e tecnici, con il supporto amministrativo delle strutture, nel partecipare attivamente a progetti finanziati dall’esterno.

 

  1. ANPRI sottoscrive una dichiarazione a verbale relativa al riconoscimento dell’anzianità di servizio maturata attraverso contratti TD presso l’INAF (Osservatori ed Istituti ex CNR), stipulati prima dell’assunzione in ruolo. Si concorda con l’Amministrazione che, entro la seconda decade di marzo 2016, saranno definite tutte le procedure necessarie al fine di procedure di una integrale ricostruzione di carriera giuridico-economica per il personale dei livelli I-III.

 

  1. ANPRI firma una dichiarazione a verbale che impegna le parti a sottoscrivere un accordo per la ripartizione dell’importo stanziato per i sussidi nel bilancio di previsione 2016 dell’INAF (pari a circa 611.700€, corrispondente all’1% della spesa per il personale) sommato agli stanziamenti a bilancio degli esercizi precedenti (pari a circa 843.000€) tra le seguenti categorie di benefici assistenziali: sussidi, prestiti, borse di studio, asili nido, attività ricreative ed a definire i relativi criteri di erogazione, anche al fine di procedere in tempi brevi all’adesione alla polizza sanitaria stipulata dal CNR.

 

L’ANPRI ha avuto assicurazione dal Presidente e dal Direttore Generale che la proposta polizza sanitaria si affiancherà ai benefici assistenziali già goduti dai dipendenti dell’INAF, senza nulla togliere a questi ultimi. Si prevede inoltre di ampliare ulteriormente l’utilizzo dei benefici per le spese dei dipendenti, considerate le alte attribuzioni di finanziamenti.

 

L’ANPRI farà il possibile affinché i dipendenti INAF possano essere maggiormente tutelati ed assistiti con l’accordo da sottoscrivere nel prossimo incontro sindacale, previsto il 10 marzo prossimo.

 

  1. ANPRI sottoscrive l’”Ipotesi di Contratto Integrativo 2011-2014” con il quale vengono assegnate le risorse erogate relative agli anni 2011-2014 (indennità di ente, straordinari, turni, indennità di responsabilità e le progressioni economiche e di livello, come da accordi già sottoscritti nonché l’erogazione della produttività). Tali ipotesi andranno dovranno comunque avere l’approvazione dei ministeri vigilanti.

 

IL Responsabile Nazionale ANPRI per INAF

Alessandro Mura

 

 

 

 

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti