Newsletter 8 del 30 aprile 2015

 

Newsletter 8 del 30 aprile 2015
– Regole più snelle e flessibili per gli EPR ma stralcio delle norme sullo stato giuridico dei R&T: il Senato approva una versione “edulcorata” dell’emendamento “Delega per la semplificazione delle attività degli Enti Pubblici di Ricerca”
– Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche: la CIDA chiede il ruolo della dirigenza professionale per Ricercatori e Tecnologi
– Dal Congresso Nazionale dell’ANPRI un’inquietante verità: la politica non conosce la ricerca!
– Da Camera e Senato via libera al DEF, con niente per la ricerca e un forse per i rinnovi contrattuali
– Emanato (finalmente!) il nuovo Statuto del CNR
– DDL sulla green economy: al Senato spunta un emendamento di ennesimo riordino dell’ENEA. Si attuerà in tal modo la definitiva riduzione dell’Ente a mera Agenzia?
– Scelto con procedura fulminea il presidente del CIRA per il prossimo triennio
– Positiva Relazione della Corte dei Conti sull’INdAM per il 2013
– Pubblicato il nuovo numero di Analysis, la rivista dell’ANPRI
– Chiesto il rinvio a giudizio di Agostini per frode milionaria su fondi del MIUR
– L’evoluzione della frode scientifica
– Bando SIR: pubblicati i decreti di ammissione alla fase delle audizioni delle proposte progettuali
– TAR: le assenze per visite mediche e terapie non vanno sottratte ai permessi per motivi personal

 

 

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti