Ricercatori e Tecnologi non sono equiparabili ad altre professionalità delle amministrazioni pubbliche

Il DPCM del 26 giugno 2015, recante la “Definizione delle tabelle di equiparazione fra i livelli di inquadramento previsti dai contratti collettivi relativi ai diversi comparti di contrattazione del personale non dirigenziale” ha stabilito che i Ricercatori e Tecnologi degli EPR non sono equiparabili ad altre professionalità delle amministrazioni pubbliche. In particolare, il Governo ha ritenuto “opportuno, in ragione della specificità dell’ordinamento professionale, escludere dai quadri di corrispondenza del presente decreto i professionisti disciplinati nell’ordinamento professionale di alcuni contratti collettivi, nonché i profili professionali di ricercatore e tecnologo, fermi restando…

Leggi