Prorogati nuovamente i termini per la presentazione dei prodotti per la VQR 2011-2014

Sono state nuovamente rinviate dall’ANVUR le scadenze per il conferimento dei prodotti da presentare alla VQR 2011-14. Le nuove scadenze sono fissate al 14 marzo per gli Atenei e al 30 marzo 2016 per gli Enti di ricerca e le altre Istituzioni. Si è così voluto tenere conto – afferma la nota dell’ANVUR – della richiesta di rinvio avanzata dalla CRUI “motivata da problemi tecnici indipendenti dall’Agenzia (tempi di ‘caricamento’ pdf articoli e monografie, ecc.)”.

Il Bando VQR 2011-2014 prevedeva inizialmente le scadenze del 31 gennaio 2016 per le Università, del 15 febbraio 2016 per gli Enti di ricerca e del 29 febbraio per le Istituzioni diverse. Tali scadenze erano poi state prorogate (vedi Newsletter 2/2016) un mese fa, fissandole al 29 febbraio per le Università e al 14 marzo per gli Enti di ricerca e Consorzi.

Poiché l’ANVUR deve produrre il proprio Rapporto finale entro il 31 ottobre 2016, i tempi per la conclusione della VQR si vanno facendo critici, come è costretta a riconoscere la stessa Agenzia che addirittura “invita gli atenei in grado di chiudere la procedura di conferimento dei prodotti prima del 14 marzo a provvedere, in modo da consentire ai GEV di iniziare tempestivamente la fase di valutazione”.

Nonostante sia trascorsa quasi una settimana dalla pubblicazione, sul sito dell’ANVUR, della decisione di prorogare i termini per il conferimento dei prodotti della ricerca, alcuni Enti hanno “dimenticato” di darne diretta notizia ai propri ricercatori e tecnologi che forse, ma solo forse, sono i soggetti maggiormente interessati alla proroga!

 

Questa notizia è stata pubblicata nella newsletter ANPRI n. 4 del 25 febbraio 2016.

Non sei ancora iscritto? Iscriviti alla nostra newsletter!

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti