Proclamato lo stato di agitazione del comparto “Istruzione e Ricerca”

Con una iniziativa unitaria (puoi scaricare qui la lettera inviata alla Presidenza del Consiglio, al MIUR e ad altre amministrazioni centrali), i sindacati rappresentativi del comparto “Istruzione e Ricerca” hanno proclamato la mobilitazione del personale dei quattro settori del comparto: Scuola, Università, Ricerca e AFAM.

Gli obiettivi dello stato di agitazione sono il rinnovo del CCNL per il triennio 2019-2021, la stabilizzazione dei precari, lo sviluppo delle professionalità, contro la regionalizzazione dell’istruzione e della ricerca.

Le OO.SS. hanno anche richiesto al Ministero del Lavoro di esperire un tentativo di conciliazione.

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti