Comunicati Comunicati CNR 

CNR Comunicato 8 marzo 2023 Il diritto del personale di rivolgersi al CUG per segnalare casi di discriminazione, violenza e mobbing

 

 

A seguito dei nostri Comunicati del 22 luglio 2022 e del 3 febbraio 2023, c’è stato uno scambio di lettere col Presidente e numerosi componenti del CUG del CNR in merito alla presunta impossibilità del personale del CNR di rivolgersi direttamente al CUG, anche per il tramite di suoi componenti, per segnalare e far esaminare specifici casi di discriminazione, violenza e mobbing.

Nella nostra lettera dello scorso 27 febbraio abbiamo nuovamente dimostrato, sulla base delle Direttive del 4 marzo 2011 e del 16 luglio 2019 della Presidenza del Consiglio in materia di CUG, del Protocollo di intesa del 18 novembre 2020 tra la Ministra per la pubblica amministrazione, la Ministra per le pari opportunità e la famiglia e la Rete Nazionale dei CUG e dei regolamenti di innumerevoli CUG di tutta Italia, che il CUG, a differenza di quanto incomprensibilmente presunto dal Presidente Tintori, non può rifiutarsi di ricevere segnalazioni, ed esaminare specifici casi di discriminazione, violenza e mobbing da parte di singoli dipendenti del CNR, anche in presenza della figura del Consigliere di Fiducia, specie quando, come avvenuto nel CNR, il Consigliere di fiducia è stato nominato dai vertici del CNR, in palese contrasto con quanto previsto nella Raccomandazione 92/131 CEE della Commissione Europea e nella Risoluzione n. A3-0043/1994 del Parlamento Europeo.

Abbiamo anche smontato, con ampi ed approfonditi argomenti, pretestuose giustificazioni a sostegno della tesi che il CUG sia impossibilitato a trattare le suddette segnalazioni a causa di una presunta assenza di specifica competenza professionale dei componenti del CUG e di una presunta impossibilità di rispettare le norme a tutela della privacy.

Abbiamo infine invitato il Presidente e i componenti del CUG a rivedere le loro posizioni ad effettiva difesa ed interesse del benessere del personale del CNR.

Non abbiamo invece contestato, in quanto ci troviamo d’accordo, l’affermazione esplicita del Presidente e di numerosi componenti del CUG che il Comitato, in osservanza delle norme in materia, trae spunti anche dalle segnalazioni pervenute alla sua attenzione “per calibrare opportunamente ogni attività di informazione, formazione e sensibilizzazione” da rivolgere “alla totalità dei dipendenti e delle dipendenti”.

Ci aspettiamo dunque, a distanza di oltre un anno dall’invio delle prime segnalazioni da parte degli interessati, che con tali finalità il Presidente Tintori inserisca tempestivamente all’ordine del giorno della prossima seduta del CUG la discussione delle segnalazioni di discriminazione, violenza e mobbing già pervenute e che altrettanto faccia in futuro a seguito di analoghe segnalazioni che il personale riterrà di inviare al CUG.

 

Gianpaolo Pulcini

Responsabile Nazionale FGU-DR-ANPRI CNR

http://

Related posts

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: