News 

Biodiversità, ISPRA: Il 9% di api e farfalle a rischio estinzione. Conseguenze su impollinazione piante

ROMA, 21 settembre – Il 9% circa delle specie di api e farfalle è a rischio di estinzione e con essi anche i contributi che danno alle comunità, tra cui l’impollinazione delle piante, il principale meccanismo che queste ultime hanno a disposizione per riprodursi; circa il 90% delle piante selvatiche da fiore ha bisogno di impollinatori per riprodursi: api, vespe, farfalle, mosche, coccinelle, ragni, rettili, uccelli e anche mammiferi; oltre il 75% delle principali colture agrarie beneficia dell’impollinazione operata da decine di migliaia di specie animali (almeno 16 mila tra gli insetti).
Il valore economico del servizio di impollinazione animale è stimato in circa 153 miliardi di euro l’anno a scala mondiale, 22 miliardi a scala europea e 3 miliardi a scala nazionale. La produzione agricola mondiale direttamente associata all’impollinazione rappresenta un valore economico stimato tra 199 e 589 miliardi di euro. Sono questi i numeri chiave del rapporto ISPRA “Piante e insetti impollinatori: un’alleanza per la biodiversità”, che vuole essere un sostegno ai processi decisionali.

Per approfondire:
https://www.isprambiente.gov.it/it/news/insetti-e-impollinatori-il-9-di-api-e-farfalle-a-rischio-estinzione

Related posts

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: