Parte l’iter per la nomina dei nuovi presidenti dell’INGV e del Consorzio Area di Trieste

Con la pubblicazione sul sito web del MIUR dei rispettivi avvisi di chiamata pubblica, lunedì 8 febbraio è formalmente partito l’iter per la nomina dei nuovi presidenti dell’INGV e del Consorzio per l’Area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste, i cui attuali Presidenti, Stefano Gresta e Adriano De Maio, rispettivamente, furono nominati nei primi mesi del 2012 dall’allora ministro Francesco Profumo.

In particolare, sono invitati a candidarsi alla presidenza dell’INGV personalità “di alta qualificazione scientifica nei settori di competenza dell’Ente, con comprovata esperienza professionale, acquisita anche in ambito internazionale”.

Per quanto riguarda, invece, il Consorzio Area di Trieste, sono invitate a candidarsi, ai sensi dell’art. 6 dello Statuto, “personalità in possesso di profilo scientifico o professionale particolarmente elevato ed esperte in problemi della ricerca, di politiche dell’innovazione e di promozione economica e imprenditoriale, nonché di rilevanti competenze tecnico – organizzative”.

I candidati, per entrambi gli incarichi, dovranno essere in possesso dei requisiti generali di onorabilità previsti dalla legge e, in particolare, del godimento dei diritti civili e politici, di non aver riportato condanne penali, di non essere stati destituiti o dispensati dal servizio per aver prodotto documenti impropri. Ai sensi dall’art. 8, comma 2, del d.lgs. n. 213/ 2009, non possono candidarsi coloro che hanno già ricoperto, per due mandati, il ruolo di presidente presso lo stesso ente per cui concorrono.

I candidati che siano stati collocati in quiescenza alla data di presentazione della domanda o alla data di nomina, potranno esercitare la carica per tutta la sua durata ma a titolo gratuito. Il nuovo Presidente, se collocato in quiescenza durante lo svolgimento del mandato, potrà continuare a svolgere il mandato per il restante periodo di durata del mandato a titolo gratuito, a partire dalla data di collocamento in quiescenza.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata in formato pdf all’indirizzo di posta elettronica certificata: dgric@postacert.istruzione.it entro le ore 24 del trentesimo giorno successivo all’8 febbraio.

Il Comitato di selezione per la scelta dei Presidenti e dei membri dei CdA degli Enti di Ricerca MIUR, coordinato dal prof. Lamberto Maffei, esaminerà le domande e i requisiti di ammissibilità di ciascun candidato. Al termine dell’istruttoria, per ciascuna delle due presidenze, il Comitato proporrà, ove possibile, al ministro Giannini una rosa di cinque nominativi tra i quali il Ministro effettuerà la propria scelta.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 3 dell’11 febbraio 2016.

Non sei ancora iscritto? Iscriviti alla nostra newsletter!

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti