News Ultime notizie 

Parte la selezione per la chiamata diretta presso gli EPR MIUR di ricercatori di altissima qualificazione

Bando_MIUR

Il 12 maggio è stato pubblicato sul sito del MIUR il Bando relativo all’assunzione per chiamata diretta presso EPR vigilati dal MIUR di “ricercatori o tecnologi italiani o stranieri dotati di altissima qualificazione scientifica negli ambiti disciplinari di riferimento, che si sono distinti per merito eccezionale, ovvero che siano stati insigniti di alti riconoscimenti scientifici in ambito internazionale”, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 213/2009, a valere sulla quota FOE 2015, nel rispetto della Circolare n. 35/2015 del MIUR (vedi Newsletter 6/2016).

Ciascun ente di ricerca, per concorrere all’assegnazione dello stanziamento dall’im-porto complessivo di 791 mila euro, deve presentare al MIUR, entro il 27 maggio, le sue candidature. Queste saranno valutate dal Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca (CEPR) che, entro 60 giorni, dovrà valutare mediante procedura comparativa le candidature pervenute, esprimere il proprio parere per ogni singola candidatura e predisporre l’elenco dei soggetti positivamente valutati, al fine del rilascio del nulla osta da parte del MIUR.

L’elenco sarà unico e generale, ossia ricomprenderà tutte le proposte presentate, e dovrà essere redatto indicando puntualmente i nominativi dei candidati in ordine di merito a prescindere dall’Ente proponente. Qualora un candidato inserito nell’elenco dovesse rinunciare all’assunzione, sarà finanziata l’assunzione del candidato posto successivamente nell’elenco a prescindere dall’ente a cui era stata autorizzata l’assunzione. L’elenco ha validità annuale dalla data della sua pubblicazione sul sito web istituzionale del MIUR.

Qualora le risorse previste non dovessero consentire la copertura di tutte le candidature per le quali il MIUR rilascia il nulla osta, queste potranno essere coperte da fondi propri di ciascun ente nel rispetto delle disposizioni vigenti.

 

 

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 10 del 19 maggio 2016.

Non sei ancora iscritto? Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti