In evidenza 

Gli occhi di un’italiana a capo dell’ESA per osservare la Terra dallo spazio

ROMA – Gli occhi di un’italiana rappresenteranno lo sguardo dell’Europa sul nostro pianeta dallo spazio. Simonetta Cheli è la nuova direttrice dei programmi di Osservazione della Terra dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Nata a Siena nel 1963, a 18 anni è andata negli Stati Uniti per studiare a Yale. Ora, dopo 33 anni nell’Agenzia, si trasferisce da Parigi a Frascati, all’ESRIN. Guiderà un settore chiave per il futuro del nostro pianeta, quello che dall’orbita, con i satelliti, monitora i cambiamenti climatici, li misura e, in modo sempre più accurato, definisce i modelli dei loro effetti futuri. Ma le toccherà anche la gestione e l’osservazione scientifica dei disastri naturali.
“Sono molto felice ed emozionata – ha spiegato Cheli a caldo – Avevo preparato la mia candidatura, ma sinceramente non me l’aspettavo, perché queste sono decisioni complesse dei 22 Paesi dell’ESA, che hanno una dimensione tecnica ma anche una dimensione politica”.

Per saperne di più:
https://www.esa.int/About_Us/Careers_at_ESA/Three_new_Directors_join_the_European_Space_Agency_s_Executive_Board

Related posts

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: