Condannato il DG del CNR per condotta illecita in affidamento incarichi

La Corte dei Conti, Sezione Regionale per il Lazio, ha condannato il dott. Massimiliano Di Bitetto, attuale Direttore Generale f.f. del CNR, a pagare all’Ente 8.000 euro circa in quanto colpevole di aver causato danno erariale al CNR “attraverso una condotta illecita in materia di affidamento di incarichi, posta in essere deliberatamente con l’elemento soggettivo del dolo ed in carenza assoluta di motivazione”.

I fatti contestati risalgono all’aprile del 2013 quando Di Bitetto, in qualità di responsabile della Direzione Centrale Supporto alla Programmazione ed Infrastrutture del CNR, decise di conferire alla ditta L&P Servizi 2012 s.r.l. un incarico per l’effettuazione del “Servizio di analisi ed elaborazioni dati finalizzato alla redazione di documenti e relazioni per il bilancio consuntivo 2012”, per un importo di 7.812 euro.

Per la Corte, dagli atti della Procura e del Collegio dei Revisori dei conti, emerge chiaro che non vi fosse la necessità di conferire a terzi il suddetto incarico, dato che “si trattava di competenze che dovevano essere svolte dalla Direzione” di cui Di Bitetto “era a capo” e che “l’affidamento dell’attività all’esterno è avvenuto in carenza assoluta di motivazioni”.

 .

Post correlati

2 Thoughts to “Condannato il DG del CNR per condotta illecita in affidamento incarichi”

  1. Pietro Vecchio

    come già segnalato a diverse strutture esterne al C.N.R. la Soc. L&P servizi 2012 ha usufruito di diversi contratti presso l’Istituto Ambiente Marino Costiero senza pubblicazione degli avvisi sulla apposita sezione del sito dell’Ente,per ignoti motivi di urgenza e per un “opus” incerto.Ritengo che il provvedimento di condanna,e devo darVi atto del coraggio nella pubblicazione,consentirà di “svelenire” la tensione nell’ambito dell’Ente perché frustra le voluttà di altre OO.SS. di avere il Di Bitetto come D.G. effettivo.Grazie per il servizio che fornite alla VERITA’

  2. Pietro Vecchio

    come già segnalato a diverse strutture esterne al C.N.R. la Soc. L&P servizi 2012 ha usufruito di diversi contratti presso l’Istituto Ambiente Marino Costiero senza pubblicazione degli avvisi sulla apposita sezione del sito dell’Ente,per ignoti motivi di urgenza e per un “opus” incerto.Ritengo che il provvedimento di condanna,e devo darVi atto del coraggio nella pubblicazione,consentirà di “svelenire” la tensione nell’ambito dell’Ente perché frustra le voluttà di altre OO.SS. di avere il Di Bitetto come D.G. effettivo.Grazie per il servizio che fornite alla VERITA’

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti