News 

Torino: nasce il Museo della chimica, con all’interno il “chemistry bar”

ROMA, 4 luglio – Il primo museo interattivo della chimica in Europa, con all’interno addirittura un “chemistry bar” che non serve cocktail, ma reazioni chimiche. L’iniziativa è partita venerdì scorso a Settimo Torinese, negli stabilimenti dell’ex Siva, la fabbrica di vernici in cui lavorò anche Primo Levi.
Lo spazio, che si chiama Mu-Ch, ha l’obiettivo di stimolare la fantasia e il desiderio di conoscenza nell’incontro tra bambini, ragazzi, adulti da una parte e la scienza dall’altra. Protagonisti dell’iniziativa, progettata dal Gruppo Pleiadi, il Comune di Settimo e la Fondazione Ecm (Esperienze di cultura metropolitana).
L’esposizione è suddivisa in cinque aree dedicate ciascuna a un argomento differente della chimica, che è possibile approfondire attraverso esperimenti e installazioni interattive. In particolare, il primo piano ospita la vera e propria esposizione, una mostra permanente con esperimenti chimici analogici e digitali che tutti possono provare.
In più, grazie alla collaborazione con Centro Levi, sarà possibile visitare l’ufficio di Levi. Video e installazioni faranno conoscere ai visitatori vita e opere dello scrittore e chimico. Il museo è finanziato dal Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane.

Related posts

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: