COMUNICATO STAMPA. NUOVA VITTORIA DELL’ANPRI: ANCHE IL TAR NAPOLI ORDINA LA MODIFICA DELLO STATUTO DELLA STAZIONE ZOOLOGICA “ANTON DOHRN”

Con il ricorso spiegato davanti l’On.le TAR della Campania, sede di Napoli, l’associazione ANPRI (Associazione nazionale professionale per la ricerca), unitamente ad alcuni ricercatori dipendenti dell’Ente Pubblico di Ricerca Stazione Zoologica “Anton Dohrn”, assistiti dallo studio legale Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia, chiedevano l’annullamento parziale dello Statuto della stessa SZN pubblicato in data 20 ottobre 2017. Tramite il neonato Statuto, approvato per dare esecuzione al decreto legislativo n. 218/2016 di riordino della normativa vigente in tema di Enti pubblici di ricerca, difatti, la SZN negava il diritto dei ricercatori…

Leggi

Newsletter 3 del 25 maggio 2018

In questo numero: SIGLATO IL NUOVO CCNL DI COMPARTO: ORA INIZIA LA FASE DI APPLICAZIONE NUOVO CCNL: RICONOSCIMENTO DELL’ANZIANITÀ MATURATA COME TD RIPRISTINO DELLE PROCEDURE PER LE PROGRESSIONI DI LIVELLO DEL PERSONALE RICERCATORE E TECNOLOGO EX ART.15 (CCNL 2002-2005) ATTO DI INDIRIZZO DEL MIUR SU CORRUZIONE E TRASPARENZA NELLE UNIVERSITÀ E NEGLI ENTI DI RICERCA MIUR: PRESENTATO IL DOCUMENTO PER IL SOSTEGNO E LA PROMOZIONE DEI TEMI SUL GENERE NELL’UNIVERSITÀ E NELLA RICERCA FIRMATO A BRUXELLES IL MANIFESTO PER LA RICERCA E L’INNOVAZIONE RSU 2018: VALORIZZARE LA RICERCA CON L’IMPEGNO…

Leggi

Comunicato del 18 maggio 2018 Proposta di procedura per la riorganizzazione degli Istituti della Rete Scientifica del CNR

  Anche successivamente all’adozione da parte del CdA dei criteri generali sulla riorganizzazione degli Istituti, illustrati nella relazione per il CdA dell’1 marzo 2018 ricevuta per informativa il 2 marzo 2018, sono sempre più allarmanti le perplessità che i Ricercatori e Tecnologi degli Istituti, sempre più numerosi, interessati manifestano in merito alle modalità ed alle scelte che vengono di fatto rigidamente imposte, sia riguardo gli indirizzi scientifici sia concernenti gli schemi organizzativi. Pur delineandosi, in linea di principio, il rispetto di imprecisati margini di libertà per i singoli ricercatori che…

Leggi

Newsletter 1 del 24 gennaio 2018

In questo numero: APPROVATA DEFINITIVAMENTE LA LEGGE DI BILANCIO RINNOVO DEL CCNL: L’UNICA CERTEZZA E’ CHE NON CI SONO RISORSE FINANZIARIE ADEGUATE SONO LEGGE LE NUOVE MISURE SULLE POLITICHE SPAZIALI E AEROSPAZIALI E SULL’ASI FIRMATO L’ACCORDO PER IL RINNOVO DELLE RSU OBBLIGO DI ASSUMERE I VINCITORI DI CONCORSO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ANVUR: INDIVIDUATI I DIPARTIMENTI UNIVERSITARI DI ECCELLENZA PRIN 2017: I R&T DEGLI ENTI POSSONO ESSERE COORDINATORI DEI PROGETTI EMANATO IL DECRETO CHE REGOLA LE VISITE FISCALI PER ASSENZE DOVUTE A MALATTIA NOMINATA LA NUOVA PRESIDENTE DEL CUG ENEA E…

Leggi
Comunicati ANPRI Ultime notizie 

COMUNICATO 10-1-2018: L’ARAN PRESENTA UNA PRIMA BOZZA PER LA SEZIONE RICERCA

Nel corso della riunione che si è tenuta ieri 9 gennaio per il proseguimento della trattativa per il rinnovo del CCNL  2016-18 del comparto Istruzione e Ricerca, l’ARAN ha presentato una prima bozza di articolato per la sezione Ricerca. La proposta non contiene l’intero articolato contrattuale ma solo le norme che – a parere dell’ARAN – devono necessariamente essere modificate per recepire le novità legislative introdotte dalla l.150/2009 e, più recentemente, dal d.lgs. 75/2016. Come era stato preannunciato nelle riunioni precedenti, il testo presentato ricalca sostanzialmente quanto previsto nell’accordo sottoscritto…

Leggi
Comunicati Ultime notizie 

COMUNICATO 5/1/2018: LA CONTRATTAZIONE VA AVANTI MA LE RISORSE PER IL RINNOVO DEL CCNL SONO INSUFFICIENTI

Ieri, giovedì 4 gennaio, è continuato l’incontro tra ARAN e OO.SS. per la trattativa sul contratto del Comparto Istruzione e Ricerca. Sono state affrontate, come concordato nella riunione precedente, le questioni di carattere più generale: risorse economiche e relazioni sindacali . In merito alle risorse che la legge di bilancio ha messo a disposizione per il rinnovo del CCNL, è apparso chiaro che le risorse stanziate non sono adeguate a soddisfare le attese dai lavoratori del comparto dopo nove anni di blocco della contrattazione. Il presidente dell’ARAN ha infatti ribadito che non ci…

Leggi
Comunicati Ultime notizie 

Comunicato 3/1/2018: RIPARTE LA CONTRATTAZIONE PER IL RINNOVO DEL CCNL

Il 2 gennaio 2018 si è tenuta la seconda riunione di trattativa per il comparto Istruzione e Ricerca (la prima si era tenuta il 9 novembre 2017). Il Presidente dell’ARAN Gasparrini ha proposto di concordare il metodo da seguire per avviare concretamente la contrattazione in un comparto complesso e articolato come quello dell’Istruzione e Ricerca. Trattandosi di un nuovo comparto formato da quattro precedenti ex-comparti (scuola, università, ricerca e Afam) la contrattazione si dovrà svolgere su due binari: uno in cui saranno trattati gli aspetti normativi “comuni” a tutto il…

Leggi
bando PRIN Comunicati ANPRI Enti di ricerca Ultime notizie 

Comunicato del 28 dicembre 2017 Pubblicato il Bando PRIN 2017: i ricercatori e tecnologi degli Enti possono essere Coordinatori dei progetti di Ricerca

  Nelle more della registrazione della Corte dei Conti è stato pubblicato per opportuna informativa il Bando PRIN (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale) 2017, il quale prevede uno stanziamento pari a 391 milioni di euro per la ricerca di base, con un’attenzione specifica alla valorizzazione dei ricercatori under 40 e del Sud. Il Bando è stato inviato alla Corte dei Conti per la sua registrazione, ed è disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca http://www.miur.gov.it/web/guest/-/bando-prin-2017. Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 15.00 del 15…

Leggi
Comunicati CNR Enti di ricerca Ultime notizie 

Comunicato Precari Uniti. L’ANPRI è a fianco dei Precari Uniti CNR… senza se e senza ma

Non è il caso di fare distinguo, né di giocare, con le parole, sulla pelle dei precari della ricerca. Tutti quelli che da giorni e settimane, in tutta Italia, si sono mobilitati, con dignità e compostezza, ma anche con estrema determinazione e coraggio. Questo è un momento unico, e il Parlamento, tutte le forze politiche, insieme con i vertici dell’Ente non possono perdere l’occasione per rendere giustizia a persone che da anni sorreggono letteralmente col loro lavoro il più grande Ente Pubblico di Ricerca Italiano, e che chiedono di vedere…

Leggi
Vai alla barra degli strumenti