Proclamato lo stato di agitazione del comparto “Istruzione e Ricerca”

Con una iniziativa unitaria (puoi scaricare qui la lettera inviata alla Presidenza del Consiglio, al MIUR e ad altre amministrazioni centrali), i sindacati rappresentativi del comparto “Istruzione e Ricerca” hanno proclamato la mobilitazione del personale dei quattro settori del comparto: Scuola, Università, Ricerca e AFAM. Gli obiettivi dello stato di agitazione sono il rinnovo del CCNL per il triennio 2019-2021, la stabilizzazione dei precari, lo sviluppo delle professionalità, contro la regionalizzazione dell’istruzione e della ricerca. Le OO.SS. hanno anche richiesto al Ministero del Lavoro di esperire un tentativo di conciliazione.

Leggi
MIUR - Ministero Istruzione Università Ricerca Comunicati ANPRI News 

Comunicato 12 ottobre 2018:CONFRONTO FGU-DIPARTIMENTO RICERCA E MIUR SUGLI ENTI PUBBLICI DI RICERCA: COMPLETARE LE STABILIZZAZIONI, SBLOCCARE LE CARRIERE DEI RICERCATORI E TECNOLOGI, et al.

Giovedì 11 ottobre una delegazione del Dipartimento Ricerca di FGU-GILDA UNAMS ha avuto un incontro con  la Segreteria tecnica del Vice-ministro MIUR Prof. Lorenzo Fioramonti, nel corso del quale ha innanzitutto chiesto e ottenuto rassicurazioni sulla volontà del Ministero di garantire le risorse necessarie per portare fino in fondo il processo di stabilizzazione dei precari degli enti pubblici di ricerca, messo a rischio dalla Corte dei Conti che ha bocciato la Circolare n. 2/2018 della Funzione Pubblica che autorizzava gli Enti di ricerca ad assumere, superando i vincoli di spesa…

Leggi
Comunicati ANPRI 

COMUNICATO 12 febbraio 2018: Nuovo CCNL Comparto Istruzione e Ricerca

Dopo una lunga ed estenuante trattativa all’ARAN, FGU-GILDA UNAMS ha deciso di non sottoscrivere l’ipotesi preliminare del CCNL del comparto Istruzione e ricerca, rinviando ogni decisione in merito successivamente alla consultazione dei propri organismi. FGU-GILDA UNAMS non ha firmato perché ritiene insoddisfacente l’impianto generale del contratto (evidente la difficoltà di riunire in un solo CCNL le diverse specificità degli ex 4 comparti) e non sufficienti le risorse economiche stanziate dal Governo, in particolare quelle destinate al settore scuola. I tempi stretti che il Governo ha imposto alla trattativa non hanno…

Leggi
Comunicati ANPRI Ultime notizie 

COMUNICATO 10-1-2018: L’ARAN PRESENTA UNA PRIMA BOZZA PER LA SEZIONE RICERCA

Nel corso della riunione che si è tenuta ieri 9 gennaio per il proseguimento della trattativa per il rinnovo del CCNL  2016-18 del comparto Istruzione e Ricerca, l’ARAN ha presentato una prima bozza di articolato per la sezione Ricerca. La proposta non contiene l’intero articolato contrattuale ma solo le norme che – a parere dell’ARAN – devono necessariamente essere modificate per recepire le novità legislative introdotte dalla l.150/2009 e, più recentemente, dal d.lgs. 75/2016. Come era stato preannunciato nelle riunioni precedenti, il testo presentato ricalca sostanzialmente quanto previsto nell’accordo sottoscritto…

Leggi
bando PRIN Comunicati ANPRI Enti di ricerca Ultime notizie 

Comunicato del 28 dicembre 2017 Pubblicato il Bando PRIN 2017: i ricercatori e tecnologi degli Enti possono essere Coordinatori dei progetti di Ricerca

  Nelle more della registrazione della Corte dei Conti è stato pubblicato per opportuna informativa il Bando PRIN (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale) 2017, il quale prevede uno stanziamento pari a 391 milioni di euro per la ricerca di base, con un’attenzione specifica alla valorizzazione dei ricercatori under 40 e del Sud. Il Bando è stato inviato alla Corte dei Conti per la sua registrazione, ed è disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca http://www.miur.gov.it/web/guest/-/bando-prin-2017. Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 15.00 del 15…

Leggi

COMUNICATO 10.11.2017 APERTA ALL’ARAN LA TRATTATIVA PER IL RINNOVO DEL CCNL

Ieri 9 novembre 2017 si è ufficialmente aperta all’ARAN la trattativa per il rinnovo del contratto del comparto “Istruzione e Ricerca”. Illustrando i principali obiettivi contenuti nell’ Atto di indirizzo, il presidente dell’Aran Gasparrini ha spiegato che il mandato ricevuto dal Governo impone all’ARAN di armonizzare – fin dove possibile – le discipline degli ex 4 comparti (scuola, afam, università e ricerca). Pertanto, il nuovo contratto avrà una parte generale comune a tutti i settori del comparto e una sezione specifica per ogni ex comparto.  Ha inoltre confermato che le risorse economiche attualmente stanziate…

Leggi

COMUNICATO 24 luglio 2017. La Consulta dei Presidenti degli Enti pubblici di ricerca si confronta con le OO.SS. sul percorso di stabilizzazione precari

Si è tenuto venerdì 21 luglio un incontro tra le OO.SS. rappresentative del comparto, tra cui FGU-Ricerca, e una delegazione della ConPER (Consulta dei Presidenti degli Enti pubblici di Ricerca), presieduta dal prof. Inguscio, per un confronto sul percorso di stabilizzazione del personale precario negli EPR. Tutte le OO.SS. presenti hanno sollecitato la ConPER a chiedere con forza al Governo un investimento straordinario per incrementare i fondi di finanziamento degli Enti chiamati ad assorbire il precariato storico nel triennio 2018-2020, come il D.lgs. n. 75/2017 consente di fare. E’ stato…

Leggi

Comunicato 15 giugno 2017: Il MIUR e le OO.SS. avviano un confronto sulle Linee di Indirizzo CCNL Istruzione e Ricerca

Anticipando l’avvio delle trattative per la definizione del primo CCNL del nuovo comparto Istruzione e Ricerca, si è svolto ieri al MIUR un incontro tra la Ministra Fedeli e le OO.SS. rappresentative, tra cui la Federazione FGU-UNAMS della cui delegazione faceva parte il Segretario generale dell’ANPRI che ricopre anche il ruolo di coordinatore generale di FGU-Dipartimento Ricerca. In vista della predisposizione dell’atto di indirizzo che il MIUR dovrà inviare all’ARAN per l’apertura delle trattative, la Ministra ha proposto ai sindacati di avviare da subito un confronto serrato sulle principali tematiche…

Leggi

Comunicato del 31 marzo 2017. I Ricercatori “truffati” e il CNR da riformare

Nella puntata di Report andata in onda lunedì 27 marzo, sono stati portati all’attenzione dell’opinione pubblica episodi di vero e proprio “malaffare” (truffe, fatture e firme false, ecc.) perpetrati in alcuni Istituti del CNR. I fatti più gravi vedono coinvolti personale dirigente e amministrativo legato all’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero e all’Istituto di Fisiologia Clinica, sui quali stanno indagando le procure di Napoli e Pisa a seguito delle denunce fatte proprio dal CNR a partire dal 2015. Dal servizio di Report sono emerse responsabilità evidenti, in parte già sanzionate dal…

Leggi

Comunicato del 28 novembre 2016. Approvato il decreto sulla semplificazione delle attività degli Enti di Ricerca (n. 218). Un passaggio importante che può aprire una nuova stagione per la ricerca pubblica.

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 25-11-2016 (Serie generale) è stato pubblicato il Decreto legislativo n. 218/2016 “Semplificazione delle attività degli enti pubblici di ricerca ai sensi dell’articolo 13 della legge 7 agosto 2015, n. 124”, approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 novembre. Si tratta indiscutibilmente di un passaggio importante per la ricerca del Paese, per tutti gli Enti pubblici di ricerca e, in particolare, per i Ricercatori e Tecnologi i quali finalmente ottengono un primo riconoscimento del loro “status” come comincia a delinearsi con l’elenco dei diritti…

Leggi
Vai alla barra degli strumenti